Buon 2018 Tutto Nuovo!

Auguri! 
Auguri a chi se la sta passando bene, sperando che la felicità presente lo accompagni anche lungo tutto il 2018.
Auguri!
Auguri a chi per malattia o dolori non fisici ma ugualmente importanti, se la sta passando male; che nel 2018 possa rivelarsi vera la frase presente in un romanzo di Gustav Meyrink:
Spesso un sentiero scende verso il basso, eppure è la via più breve per la successiva salita.”

Auguri a tutti per questa nuova avventura: 365 giorni da vivere, tutti nuovi. Buon 2018!

Bloody Ivy

31 Commenti

    • eh… 🙂 fra l’altro lenticchia era il soprannome che usavo per una persona tantissimi anni fa 🙂 in realtà per Natale gli ho fatto gli auguri con “Caro Lenticchia, tanti auguri”, quindi quando ho trovato questa immagine ho riso per un bel po’ da sola prima di ricompormi 😉
      Che sia un anno meraviglioso per me, per te e per tutti quelli che se lo meritano ma che non osano più sperare in un futuro migliore 🙂

  1. Molta bella la frase che hai citata, somiglia molto agli auguri che ti ho fatto per Natale è che ti rinnovo per il 2018. Buon anno. Ciao!

    • sì, non importa se manca il fiato ad ogni passo e se neanche sappiamo cosa ci potrebbe accadere arrivati in cima, ma la strada giusta è quella e quindi si va e si sale.
      buon anno robert!
      ★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★⋰⋱★

  2. grazie per gli auguri! e auguri , tanti, anche a te, a qualunque categoria tu appartenga:-) ovviamente, spero alla prima, ma non sempre nella vita le divisioni sono così distinte
    ciao

    • già, è vero… i confini fra i due stati sono incerti. Io credo di stare nel mezzo, ma sono grata dei problemi e guai che la vita mi ha fatto affrontare dandomi modo di capire cose del mondo e di me stessa. Riguardo indietro e le cose più nere che ho trovato, le anime più nere che ho conosciuto, sono ciò che mi ha fatto diventare come sono.
      Magari per il futuro, sarei propensa a chiedere alla provvidenza un insegnamento “sperimentale”, senza il solito vecchio metodo “affronta il problema e diventa più forte” ma (pluralis maiestatis) non ci lamentiamo 🙂
      un abbraccio e auguri di un anno pieno di ogni bene per te

    • anche a te auguri di ogni bene… ah… ritarderò di qualche post questo mese perché gennaio 2018 è arrivato come “mese degli imprevisti”.
      Mi lamenterei dei miei guai come già avevo iniziato a fare, ma poi torna mia figlia dalle ore di volontariato in dialisi e comincia con: “mamma sai, questa cosa che ci è successa ieri è capitata anche a XX, un dializzato tanto simpatico, quello che ha la moglie che ha già avuto tre aneurismi e adesso la stanno per operare…. no aspetta, forse mi sbaglio, quello è un altro paziente… questo lo ha avuto lui l’aneurisma pensa, povero, gli hanno anche amputato la gamba l’altra settimana per il diabete…” e, lo giuro, me lo ha detto ieri quando stavo cominciando a lamentarmi per come è iniziato l’anno.
      Ovviamente dopo mi sono sentita una stratosferica imbecille, mi sono vergognata fin al midollo e… questo mese non credo di riuscire a pubblicare un post ogni settimana, cercherò ma non prometto nulla, gli impegni son così, la vita è così e io non mi lamento cmq 🙂

      • Comprendiamo benissimo, figurati: ognuno ha le sue complicazioni, anche da me facciamo lunghi periodi di assenza… Leggerò con piacere il tuo prossimo articolo, in qualunque giorno arrivi 😉

I commenti sono bloccati.