Sir Arthur Conan Doyle e lo Spiritismo

06/08/2017 bloodyivy 2

Sir Arthur Conan Doyle (Edimburgo, 22 maggio 1859 – Crowborough, 7 luglio 1930) medico e scrittore scozzese, padre del giallo deduttivo come genere letterario grazie al suo personaggio dell’investigatore Sherlock Holmes, e accanito proselita dello spiritismo con molte opere a […]

Una Maledizione, Forse… Capitolo 2.2

30/07/2017 bloodyivy 6

Questa settimana continuo a scrivere la storia horror, me ne rendo conto che gli altri miei articoli interessano di più e per questo la propongo a settimane alternate, vi prego, sopportatemi. Qui l’indice della storia. Capitolo 2.2 – UNA MALEDIZIONE, […]

Jole Tristissima (Capitolo 2.1)

16/07/2017 bloodyivy 13

Provo a continuare ad inventarmi il Capitolo 2.1 “Jole tristissima” di una storia da brivido e mistero che non ho ancora intitolato. Qui l’indice dei post. Tutto ciò che vi è di terribile e di pauroso in quello che dici […]

Virginia Woolf – Come si Legge un Libro?

09/07/2017 bloodyivy 7

Nell’ultimo giochino al quale ho partecipato Lovely Tag, fra i miei autori chiesti per il Lovely letterario citavo Virginia Woolf. Così stavolta, in aggiunta a quelle 2 righe dedicatele, riporto alcune sue idee su come andrebbe letto un libro per apprezzarlo […]

Stalker – Capitolo 1.2 – Storia Horror

03/07/2017 bloodyivy 16

  Behind your image, below your words, above your thoughts, the silence of another world waits John O’Donohue … Anna Nora infilò il braccio fra le ante socchiuse dell’armadio e come il braccio meccanico della macchinetta dei pupazzi agguantò il […]

Lovely Tag – Aspettando il Temporale

25/06/2017 bloodyivy 6

La prossima settimana vi rifilo un’altra puntata della storia horror che sto provando a scrivere, oggi tralascio, per la cappa, una cupola di caldo umido di quelle che preannunciano l’arrivo del monsone, che fa boccheggiare le mie gatte distese sulle […]

I Sogni Vogliono Svegliarvi – Capitolo Primo 1.1

18/06/2017 bloodyivy 10

“I sogni non vogliono farvi dormire, al contrario, vogliono svegliarvi” (René Magritte) Uscì dall’aula raggiante, non avesse indossato, per quell’occasione, dei tacchi esagerati, si sarebbe messa a saltellare lungo il corridoio come una bambina spensierata. Felice; felice per lei stessa, […]