Premio – 6 un Blog Piccolo ma Carino

Potrebbero interessarti anche...

27 Risposte

  1. newwhitebear ha detto:

    Oltre a essere filosofa, criminologa e demonologa sei anche sardonica.
    Qualità non da poco in un mondo senza qualità.
    Complimenti

    • bloodyivy ha detto:

      sì certo, come no… così intelligente che, in quattro ore che son qui nel blog e non son riuscita ad individuare manco i cookie del contatore hitstats, figuriamoci di tutto il blog… che legge folle! ah… grazie

      • newwhitebear ha detto:

        La legge è folle. Infatti io non ho messo nessun avviso. Semmai sia WP che lo faccia. Di cookies sul mio pc manco uno. perché non li accetto e stop

        • bloodyivy ha detto:

          tiscali stamane ha preparato il banner con relativa cookie policy per i suoi blogger. WP se ne è lavato le mani. Sto pensando di fare una pagina scrivendo con tutta onestà di non sapere quali cookie possa avere il mio blog e semplicemente spiegando come si disabilitano tutti o come cancellarli singolarmente…cose che ognuno, volendo farlo, potrebbe cercarselo da se… quanto tempo mi fanno perdere! Secondo me ai blog non succederà nulla, ma mi secca dimostrare che, di quel che dice il garante della privacy non me ne importa un fico secco e, cerco di adeguarmi… più che paura delle multe (assurdo che multino un blog) è per dargli un contentino, in fondo l’idea è buona, inapplicabile ai blog, ma buona 😉

          • newwhitebear ha detto:

            Quando poi hai spiegato come fare e ti sei messa in regola con le disposizioni del garante non hai risolto nulla, perché rischi solo che nessuno visiti il tuo blog. Detto in altri termini dai cookies ci si deve difendere in altro modo. Primo impostando il browser a gestire i cookies ovvero a non accettarli. Cosa che ho fatto. La seconda è navigare anonimi ma questo non piace ai provider, leggi telecom e affini, che invece monitorano i nostri spostamenti in virtù di una legge mai abrogata e poi rivendono i nostri gusti.
            Il garante mi vuole multare? Credo che dovrà prendersela con WP, visto che è lui che mi ospita e che non mi mette a disposizione le informazioni corrette. Equivale a multare il cliente che entra in un caffè, il quale non rispetta le regole. Ovvero un assurdo.

            • bloodyivy ha detto:

              non può multarci perché i nostri cookie sono solo tecnici e non di profilazione. secondo la direttiva (che mi sa non tutti hanno letto) è obbligatorio scrivere quali si usano solo per quelli di profilazione (quindi anche se tu non fai nulla sei a posto ugualmente). Ma non lo faccio per paura della multa, solo per fare chiarezza

              • newwhitebear ha detto:

                La legge sulla privacy, anche se è stata più volte stravolta, la conosco bene. Tutto quello che serve per il corretto funzionamento del servizio (e io non fornisco nessun servizio) deve essere accettato, tutto il resto si può rigettare e non accettare e il servizio deve essere fornito comunque. Google, WP, twitter ogni tanto ci provano a chiedermi il consenso su questi ma rispondo di no e tutto funziona come prima. Facebook invece ti obbliga ad accettare se non vuoi sospeso il servizio.

              • bloodyivy ha detto:

                beh io la mia barra in alto non la ritengo invasiva… le info rimandano alla privacy policy di WP, la vedi una volta e poi mai più, poi, per la pagina cookie policy (non ho solo cose di WP, i contatori per esempio) vedremo, adesso sono davvero stanca e non mi ci metto più a tentare di scrivere qualcosa di sensato… ci penserò con calma 🙂

              • newwhitebear ha detto:

                Notte e a leggerti presto

              • bloodyivy ha detto:

                non riesco nemmeno più a scrivere. ciao!

            • bloodyivy ha detto:

              e sì… non lo so che cookie usa WP e visto che li inserisce WP senza avvisarmi o farmelo sapere, il problema non si pone… più che altro non so che cookie abbiano i contatori che ho inserito come widget, ma cmq son tecnici… non mandano certo spam commerciali a chi visita il mio blog

              • newwhitebear ha detto:

                Concordo. WP cosa mi può profilare? Nulla dal momento che i cookies non li può inseire nel browser. Poiché non ho mai dato il mio consenso a WP per la profilatura, se si comporta scorrettamente con i miei visitatori, sarà WP, garante oppure no, a risponderne.

              • bloodyivy ha detto:

                io non ricordo e di me non ci metterei la mano sul fuoco, a volte clicco sugli “accetto” senza andarmi a leggere quel che c’è scritto nel contratto 🙁 non mi ricordo cosa ho cliccato iscrivendomi a WP 🙁

              • newwhitebear ha detto:

                No, io i termini di contratto li leggo con attenzione, come leggo con attenzione quando faccio contratti di qualsiasi natura. Dicono che sono diffidente ma il marketing telefonico è cessato, quello che arriva per posta finisce nel cassonetto del rusco e le mail nello spam.

        • bloodyivy ha detto:

          nel senso che visitavi siti anche semplici e poi ti ritrovavi pubblicità loro per ogni dove…

          • newwhitebear ha detto:

            Intendi banner o mail. Per i banner li taglia in automatico il browser e se un sito me li vuole imporre a tutti i costi lo abbandono.
            Per le mail le vie del Signore sono infinite.

            • bloodyivy ha detto:

              intendo che quando un sito metti di abbigliamento usa cookie di profilazione e tu, devi fare il regalo alla nipotina e guardi i vestitini rosa per bambina, poi ti ritrovi la pubblicità di vestitini rosa per mail, ogni volta che apri facebook ecc ecc finché non finisce il periodo che il sito ha deciso di salvarsi i dati della tua navigazione. Sì sarebbe da navigare anonimi sempre

              • newwhitebear ha detto:

                Hai citato Facebook. Ebbene dopo il lancio, molti anni fa – parlava solo in inglese – ho deciso di chiudere l’account per il motivo che hai citato. E da quel momento ben me ne sono guardato da proseguire su Facebook e vivo felice e contento. Stesso discorso ho fatto con Google, rinunciando al suo motore di ricerca. Ne uso un altro che le ricerche le fa anonime. Meno bello e potente ma almeno sono libero di cercare quello che voglio.

              • bloodyivy ha detto:

                ad usare fb ti deprimi forte… sapessi a quante cose è pronta a credere e condividere la gente, senza fonti sicure, con ragionamenti che non stanno né in cielo né in terra, portando come “prove sicure” video di you tube o post di blog assurdi 😉
                sì, fai bene!

              • newwhitebear ha detto:

                FB non mi deprime, mi fa invece incavolare e molto. Quindi lo evito.

          • newwhitebear ha detto:

            Letto il contenuto del link. Dice esattamente quello che ho scritto in precedenza. Agire col browser. Ora firefox, quello che utilizzo da una vita ha preimpostato per default esattamente quello che suggerisce. Chrome (Google) e Safari (Apple), sicuramente hanno anche loro questa possibilità Dubito che sia di default. Explorer non lo usa da una vita ma sicuramente ha questa possibilità.
            Mettere un alert che navigando nel blog si possono beccare dei cookies è demenziale.

            • bloodyivy ha detto:

              lo hanno fatto anche i siti delle università… io ho preso spunto dal dipartimento di giurisprudenza della mia città… voglio dire, là son tutti avvocati o colleghi di prof universitari anche avvocati. Una barra in alto come ho messo io che si vede una volta sola e poi mai più e una paginetta informativa. Ma sul serio, la scriverei solo per rassicurare che i cookie qui sono quelli necessari e che non nascondo (io almeno, poi WP non so) cookie di profilazione… ma a questo punto mi stai facendo cambiare idea… vediamo, forse lascio il banner iniziale in alto e basta, e mi metto a leggere un bel libro piuttosto 😉

              • newwhitebear ha detto:

                Affermare che non ci sono cookies di profilazione può essere un azzardo, perché quelli di terze parti, insieriti da WP ad esempio, non li gestisci tu direttamente. Quindi al massimo lasci un warning, dicendo non gestisci cookies e quelli eventualmente inseriti da WP o terze parti non ne hai la materiale disponibilità.
                Io non sono avvocato ma la logica mi suggerisce questo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: