Intervista per Liebster Award

Potrebbero interessarti anche...

16 Risposte

  1. Caramello Salato ha detto:

    Che paura i Krampus! Anche io lo scorso anno ho scritto su di loro ed ho anche preparato i Krampus di pane 🙂 ti lascio il link se ti va di dare un’occhiata 🙂 http://wp.me/s6P3OQ-krampus

  2. cristinadellamore ha detto:

    Grazie della nomina. Va bene che hai disattivato il copia e incolla, ma una come fa a recuperare il logo del premio?

    (Io sono andata sul post della bloggeressa che ti ha nominata, però 😉 )

  3. L'Irriverente ha detto:

    Grazie mille della nomina! 🙂

  4. marinaraccanelli ha detto:

    sei stata gentile a nominare il mio blog nell’elenco finale! lo apprezzo molto e ti ringrazio…
    leggerti è sempre interessante, si scoprono punti di vista alternativi e non convenzionali, ma nel senso autentico del termine! vedi la proposta di un viaggio molto particolare – potendo tornare, però:-)
    sui grandi classici sono d’accordo, ne ho letti a profusione nell’adolescenza, romanzi in particolare, e ancora adesso resto spesso delusa da letture che non sono all’altezza essendomi così “viziata”
    utili anche le nomine finali per scoprire blog nuovi e interessanti, li sto esplorando …
    comunque la mia pigrizia nello scrivere ultimamente è divenuta tale che ti confesso una cosa: alcune tra le mie ultime poesie non sono proprio originali, copio miei vecchi testi e riscrivo i versi che non mi piacciono più!
    buona settimana:-)

    • bloodyivy ha detto:

      🙂 sì, in fondo è capitato anche a Dante..
      sui classici, lo stesso vale per me. E’ come aver assaggiato, assaporato, imparato a conoscere i migliori vini delle fattorie… beh poi quelli nel cartone li compri ma, per bagnare il soffritto 😉
      nel blog non c’è niente di male nel riproporre vecchi articoli, poesie o ricette… proprio per un ragionamento da marketing. I motori di ricerca considerano molto di più i blog più che attivi, e chi ha intrapreso la carriera da blogger prepara un post al giorno, piuttosto che quelli con post nuovi una volta ogni 3, 4 mesi. (io finora riesco una volta alla settimana e mi pare già un successo). Per cui va benissimo, sia per il tuo blog, sia per chi può leggere ciò che si era perso o la nuova versione del verso 🙂

      • marinaraccanelli ha detto:

        beh, sai, io sono molto più istintiva per quanto riguarda i post, non lo prendo come un compito, quello di cadenzarli con una determinata frequenza, è solo che , di tanto in tanto, avverto quella stupida esigenza di andare a caccia di like – quasi fossero una prova della mia effettiva esistenza! poi, però, revisionando i miei testi, mi diverto a riplasmarli, a giocare con il linguaggio riscoprendo che, a nuove parole, corrispondono nuovi significati…talvolta mi sembra perfino di migliorare!
        un caro saluto al tuo S.Nicolo’ e al Krampus:-) nel mio albero di Natale da bambina e poi sempre quando l’ho fatto c’era nascosto dietro un diavoletto con la coda lunga: era l’aiutante di S.Nicolo’ o babbo natale!

  5. Fabio Lotti ha detto:

    Grazie per la nomina 😉

  1. 24/11/2016

    […] a Bloody Ivy che ha mi ha nominata per un altro Liebster Award, e soprattutto grazie per aver lasciato le belle […]

Grazie del commento, torna a trovarmi presto :)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: