Cos’è la Filosofia? (Karl Jaspers)

Potrebbero interessarti anche...

6 Risposte

  1. Nico ha detto:

    Tempo fa una blogger, in relazione ad un post che feci sulla filosofia, mi rispose con queste poche parole, la filosofia non ci da da mangiare, sono solo chiacchiere..
    Beh!… non disse nulla di strano per chi fosse abituato a vivere la propria Esistenza senza averla nelle proprie mani, subendo e non agendo la scelte che inevitabilmente la vita pone sul nostro cammino.
    In effetti la filosofia non risolve i nostri problemi, ma affina gli strumenti che abbiamo per superare gli stessi.
    Jasper oltre che filosofo era anche un bravo psicologo, la sua appartenenza al filone esistenzialista lo pose in primo piano nella ricerca di un concetto primario per l’uomo, e cioè che il Pensiero sia il soggetto e non l’oggetto dell’esistenza umana, non a caso la sua amicizia con Heiddeger e Husserl era fondata proprio nella ricerca comune dell’Esistere, per Jasper l’esistenza era :
    “ciò che non diventa mai oggetto, l’origine partendo dalla quale penso e agisco, ciò che si rapporta a se stessa e, in ciò, alla sua trascendenza”.
    Mi è piaciuto il tuo articolo, molto, ti lascio con una sua frase di Jasper dove si evidenzia che è la coscienza che gestisce ogni nostro pensiero e di conseguenza le azioni che da esso derivano, ma anche che, tramite la stessa, possiamo percepire la nostra Esistenza.

    Buona domenica 🙂

    “Poiché l’esserci è coscienza e io ci-sono come coscienza, per me le cose esistono solo come oggetto della coscienza. Tutto ciò che è per me deve entrare nella coscienza. L’esserci della coscienza è il tramite di tutto”.

  2. bloodyivy ha detto:

    karl jasper è molto avvincente proprio perché oltre che nell’anima investiga nella psiche. E’ difficile spiegare cos’è la filosofia al giorno d’oggi ma immagino lo sia sempre stato. Molti pensano che “sta pensando” e “non sta facendo niente” sia una sinonimia, figuriamoci col “sta filosofando”. 🙂
    grazie per la densa frase, per me e per chi passerà a leggerla

  3. raffaelespera ha detto:

    La filosofia l’arte di rendere chiari i dubbi e perenni le incertezze.

    • bloodyivy ha detto:

      beh è vero! il cartesiano “cogito ergo sum” è troppo poco e non rende l’idea, meglio “dubito, continuamente mi pongo dei dubbi, quindi sono” 🙂

  4. maria cavallaro ha detto:

    Gli anni passati in gioventù a studiare i filosofi antichi, mi ha dato la consapevolezza che l’uomo fin da sempre ha indagato su sé stesso e sul suo creatore, senza mai raggiungere alcuna certezza. Il solo fatto che l’uomo si è posto e continua a porsi certe domande, implica tuttavia la consapevolezza che, sebbene i dubbi e le incertezze su chi siamo e da dove veniamo non saranno mai dissolti, ciononostante questo bisogno di sapere che urge dentro di noi, mantiene viva la scintilla di eterno che sicuramente abbiamo, come custodi dell’anima , scintilla divina che solo attraverso una attenta introspezione si può cogliere, insieme ai concetti di amore sapienza e bellezza universalmente applicati. Il filosofare di karl jasper è gradevole e accattivante e i suoi concetti sono chiari e comprensibili e avvalorano quelle che sono le mie considerazioni sul concetto dell’essere pensante come tramite per il trascendente. Ciao, grazie di aver visitato il mio blog!

    • bloodyivy ha detto:

      già, in continuazione ci domandiamo chi siamo, da dove veniamo e dove stiamo andando e la risposta che ci diamo non è mai definitiva perché quello che ci mette davanti la vita ci fa rivedere le nostre posizioni.
      grazie a te di questo profondo commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: