Buoni da mangiare, difficili da pronunciare (Palačinke, Matavilz, Lubjanska, Ražnjići)

Potrebbero interessarti anche...

25 Risposte

  1. newwhitebear ha detto:

    Le prime – le omelete il nome sloveno è troppo complicato – le mangiavo, quando ho abitato a Bolzano, in novembre con vino novello e rfarcite con il mirtillo, appena raccolto. Ottime. Gli spiedini? Non fanno per me.
    Sempre interessanti i tuoi articoli.

  2. giovanna ha detto:

    conosco qualcuna di queste pietanze, per essere stata in Croazia qualche anno fa, aspetto la ricetta della tua salsa.

  3. sidilbradipo1 ha detto:

    Palatschinken: che passione! Ma quelle della Zillertal con una salsa di noci da leccarsi i baffoni del Cecco-Beppe <3
    La Lubjanska e i Ražnjići: la genitrice madre me li preparava il venerdì e il sabato (è Mula con l'origine più che certificata 😛 ) quando ero piccola; ora, vuoi l'età vecchiarella, le ricette si sono perse nella sua memoria 😀
    Ciao
    Sid

  4. iriseperiplo ha detto:

    Ciao! Spero ti faccia piacere, ti ho nominato per un nuovo tag: https://iriseperiplo.wordpress.com/2015/07/08/harry-potter-spells-book-tag/ 🙂

  5. gigifaggella ha detto:

    Ma che buone devono essere le palacinke? stasera provo a farmele… 🙂

  6. unpodimondo ha detto:

    Grazie mille per le preziose informazioni che userò presto perchè verremo in ferie proprio a zonzo tra Trieste e Lubiana… Dalle mie parti le Palačinke più che omelette si chiamano crepes, se dolci, crespelle se salate. La Lubjanska invece mi ricorda la Wienerschnitzel. In Slovenia ricordo anche di aver mangiato i Ćevapčići e un dolce di cui non ricordo il nome, forse tipico di Bled o Kranjska Gora, con uno strato immenso di panna o crema pasticcera….

  7. alessialia ha detto:

    ma che buoni gli spiedini… e tutto!!!! a quest’ora poi!!!!! alla fine tutto il mondo è un paese!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: